Maurice Carbonnell, Ingénieur général géographe (1923 - 2015)

Maurice Carbonnell è nato il 20 settembre 1923 a Parigi. Con due diplomi di maturità (matematica e filosofia), ha superato l'esame per diventare student engineer per lavoro cartografico nel 1945 ed è entrato nell’IGN (Institut Géographique National) francese.
Assegnato al reparto fotogrammetria IGN nel 1947, ha preso parte a molti rilievi sul campo tra il 1952 e il 1955 (Marocco, Madagascar).
Nel 1954, è stato promosso al rango più alto di ingegnere IGN (ingénieur géographe).
Dal 1955 al 1962 è stato allo stesso tempo capo del dipartimento lavori fotogrammetrici d'oltremare e professore di fotogrammetria presso la scuola IGN, Ecole Nationale des Sciences Géographiques (ENSG). In quel periodo, era incaricato temporaneamente per il Ministero degli Affari esteri francese quale esperto fotogrammetria per il governo vietnamita, per 14 mesi a partire da ottobre 1957.
Dal novembre 1959 al febbraio 1960, ha curato corsi di formazione presso il "centro di formazione per esperti di cooperazione tecnica internazionale".
Nel 1961, presso l’IGN Francese, è stato coinvolto in vari studi su glaciologia, fotointerpretazione e applicazioni non topografiche.
Tra il 1962 e il 1972, ha continuato a propugnare l'uso delle moderne tecniche fotogrammetriche e ha frequentato molti congressi, conferenze e simposi internazionali (a Mosca, Venezia, Bruxelles, Vienna, Praga, Atene, Roma, Brno, Ottawa, Zurigo, Teheran, Helsinki Bari...).
Nel 1964, durante il congresso di Venezia, che ha riunito gli architetti coinvolti nel lavoro di restauro del patrimonio, Maurice Carbonnell, già famoso per la sua partecipazione a campagne di salvaguardia dei monumenti della Nubia in Egitto, insieme al suo amico austriaco e collega Hans Foramitti, ha presentato interessanti progetti che prevedevano l’impiego della fotogrammetria. La Carta di Venezia è stata firmata subito dopo quel congresso, ed  è stata fondata una nuova organizzazione internazionale, l’ICOMOS (International Council on Monuments and Sites).
Nel 1968, subito dopo il colloquio internazionale sul tema "applicazioni della fotogrammetria all'architettura", promosso da Carbonnell al fine di migliorare i collegamenti tra esperti di fotogrammetria ed architetti, è stato creato il CIPA (Comité International de Photogrammétrie Architecturale), un nuovo comitato scientifico dell'ICOMOS in collaborazione con l’ISP (International Society for Photogrammetry). Maurice Carbonnell è stato eletto primo presidente della CIPA, ed è rimasto presidente per altri 20 anni. Qualche giorno dopo, durante il Convegno ISP a Losanna (luglio 1968), il Congresso ha eletto Maurizio Carbonnell quale Presidente della Commissione Tecnica V dell’ISP  per le applicazioni non-topografiche della fotogrammetria.

Maurice Carbonnell anche contribuito alla creazione della SFPT (Société Française de Photogrammétrie et de Télédétection) nel 1959. E' stato il presidente SFPT dal 1973 al 1977  e redattore della sua rivista per 28 anni.
Presso l’IGN francese, è stato  capo del dipartimento fotogrammetria nel 1968, vice capo del reparto di produzione IGN nel 1975, vice capo del dipartimento attività aeree nel 1976 e capo del dipartimento attività aeree nel 1977.
Nel 1979, ha lavorato per l'amministratore delegato, come il contatto principale tra IGN e vari servizi nazionali pubblici o privati ​​o società scientifiche internazionali.
Molto coinvolto nell'insegnamento fin dall'inizio della sua carriera, Maurice Carbonnell divenne il capo dell'Ecole Nationale des Sciences Géographiques (ENSG) nel gennaio 1981.
Si è ritirato nel 1984.
Maurice Carbonnell è stato un ottimo ingegnere e comunicatore. Ha lavorato con successo in un numero interventi. E 'stato responsabile della produzione tecnica nel campo così come in ufficio, incaricato di studi e ricerche relativi alla fotogrammetria, esperto di un governo straniero, a capo di un reparto strategico IGN e presidente di società scientifiche specializzate nazionali e internazionali. Ha scritto anche numerosi documenti di alta qualità.
Infine, è degno di nota che Maurizio Carbonnell era Ufficiale dell'Ordine Francese delle palme accademiche (1973) e Cavaliere (cavaliere) dell'ordine nazionale francese di merito (dal 1969). Inoltre ha ricevuto la medaglia di ricerca e tecnica dell'Accademia Francese di Architettura (1976).


Maurice Carbonnell a Bari:
1991
1° convegno internazionale di Fotogrammetria Architettonica
"I BENI CULTURALI ECCLESIASTICI
: problemi di archiviazione della documentazione fotogrammetrica, valori economici e sociali"
Jolly Hotel, 5-6-7 giugno
1993
Symposium di Fotogrammetria Architettonica
"La Formazione del Rilevatore della Realtà Territoriale"

Sala Convegni Associazione Industriali della Provincia di Bari
26-27-28 maggio
2003
Mostra-Convegno on-line:
"Il G.I.S.(Global Information System) e i Beni Architettonici"

Politecnico di Bari - Aula Magna "A. Alto"
13-14-15 novembre